Categorie

Camere di Commercio: Venezia e Rovigo si uniscono

23.01.2015

L’accorpamento e la fusione delle Camere di Commercio di Rovigo e Venezia è ormai alle porte: il 2 febbraio le associazioni di categoria che fanno parte degli enti saranno chiamate a presentare la documentazione necessaria per consentire questo cambiamento. Si tratta di un passo importante verso il collegamento tra territori un tempo percepiti come divisi: oltre 130 mila imprese iscritte verranno riunite in un unico grande gruppo di interesse.

La Giunta regionale del Veneto sarà determinante in questo processo, perché incaricata di visionare i dati e assegnare i seggi del Consiglio camerale di Venezia, Rovigo e Delta Lagunare. Secondo i dati pervenuti dal Ministero per lo Sviluppo Economico, dovranno trovare spazio rappresentanti di artigianato, commercio, agricoltura e industria, ma anche il settore dei servizi alle imprese, del turismo e dei trasporti e spedizioni. Nei 33 seggi previsti figureranno anche un posto per le cooperative e uno per l’area credito e assicurazioni.

La nuova Camera di commercio di Venezia e di Rovigo, conterà più di 162 dipendenti e sarà la più grande del Veneto e una tra le 5 più grandi d’Italia in termini di imprese. In base alle stime fatte dagli stessi enti interessati, il gettito di diritto annuale -stimato per il 2014 in 21 milioni di euro- arriverebbe a 10 milioni e 500 mila euro (con la riduzione del 50 per cento) nel 2017.

Condividi su Facebook