Categorie

Nuovi piani di sviluppo per gli aeroporti del Nord-est

24.11.2014

Nuovi piani di sviluppo per gli aeroporti del Nord-est

La scorsa settimana a Tessera si sono svolte diverse riunioni per confrontarsi sul nuovo Masterplan di SAVE S.p.A. sull’aeroporto Marco Polo, che punta al 2021. Il piano è finalizzato ad aumentare il traffico passeggeri da 8 milioni a 11, ponendo particolare attenzione alla sostenibilità ambientale del progetto. I documenti che sono stati discussi in questi giorni prevedono interventi di insonorizzazione e riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico, tra cui la realizzazione di terrapieni e filari di alberature a protezione dei centri abitati delle zone limitrofe.

Tutto questo rientra negli ambiziosi piani di sviluppo e di investimento della società. SAVE infatti, è ormai presente con quote di partecipazione in gran parte degli scali del Nord Italia, non solo a Tessera, ma anche al Canova di Treviso, al Catullo di Verona e al Montichiari di Brescia. In futuro la prospettiva è quella di occuparsi anche dell’aeroporto di Orio al Serio a Bergamo, completando il quadro di un nuovo sistema aeroportuale nel Nord Italia.

Rimane irrisolta invece la questione dell’Aeroporto del Friuli Venezia Giulia. Ronchi dei Legionari è infatti da anni in trattative con la società, ma non è ancora stato stipulato alcun accordo finora, anche a causa della complicata scena politica della Regione che possiede la totalità delle quote dello scalo friulano. 

Condividi su Facebook