Categorie

Un nuovo porto al largo della costa veneta

18.11.2014

Un nuovo porto al largo della costa veneta

Una società di ingegneri olandese (Royal Haskoning DHV) ha presentato un progetto innovativo per il porto di Venezia al largo di Malamocco. Il bando di gara internazionale, che è stato indetto per migliorare il traffico di container e materie prime, ha quindi trovato il suo vincitore grazie ad una proposta ambiziosa e al contempo attenta ai costi: con circa due miliardi di euro stimati la società ha prospettato un risparmio nettamente superiore alle altre proposte e sulle stesse aspettative della stesa Autorità portuale.

Il punto forte della piattaforma, ideato dalla società olandese, è infatti un sistema di trasporto galleggiante a ciclo continuo economicamente vantaggioso.  Un “nastro trasportatore” composto da navi e chiatte che ha il pregio di connettere velocemente il terminal a largo con le strutture presenti in terraferma a Porto Marghera, cosa che non poteva avvenire con i mezzi tradizionali.

Il terminal offshore così progettato potrà gestire più di 1 milione di container, utilizzando impianti e macchinari già presenti sul mercato. Questo fattore permetterà un minor impiego di finanziamenti pubblici e privati sullo sviluppo di nuovi mezzi, garantendo una soluzione logistica realizzabile in tempi brevi.

Condividi su Facebook