Eventi

Il progetto per la messa in atto di politiche per la Città Metropolitana ha visto il succedersi di una serie di iniziative con personalità importanti e studiosi delle realtà territoriali, sociali ed economiche.
Elenchiamo qui di seguito le tappe più importanti di questo percorso:


● 29 gennaio 2011 - l'associazione Venezia Cittàmetropolitana ha organizzato un incontro sulla Città Metropolitana a Tessèra, vicino all'aeroporto Marco Polo di Venezia. Alla serata sono intervenuti Luigi Brugnaro, l'allora presidente Confindustria di Venezia e Gianni De Michelis, ex-ministro e parlamentare europeo. Si è discusso della legge di delega al governo del 2009, sulle politiche di governance del territorio e sulle idee per il futuro. In questa sede sono stati sichiarati i vari fronti su cui si muove il confronto con cittadini e istituzioni: lavoro e imprenditorialità, mobilità e infrastrutture, ambiente e urbanistica, turismo, cultura ed eventi.

● 29 settembre 2012 - Convegno “Neopolis, verso la Città metropolitana”, assise delle imprese economiche veneziane. A Tessèra si sono incontrati esperti e rappresentati delle industrie per promuovere il progetto e presentare lo studio e il Piano di Sviluppo realizzati dalle Università di Venezia e Padova e dal Dipartimento di Treviso e condotto da Alessandro Calzavara, ricercatore a Ca’ Foscari. Hanno preso parte al convegno Giuseppe Fedalto, Presidente della Camera di Commercio di Venezia.

● 2 ottobre 2014 Conferenza stampa presso il Campus Scientifico dell'Università Ca' Foscari in via Torino, a Mestre. I relatori dell'incontro sono stati il Rettore di Ca’ Foscari, Michele Bugliesi e il Presidente della Fondazione Ca’ Foscari Carlo Carraro. A rappresentare la Camera di Commercio di Venezia invece erano presenti il Presidente Giuseppe Fedalto eDamaso Zanardo, a capo della Commissione Città Metropolitana.Vengono presentiti in questa sede il sito www.veneziacittametropolitana.it e gli studi portati avanti dai docenti e dai ricercatori di Ca’ Foscari per conto della stessa Camera di Commercio, coordinati dai proff. Stefano Soriani per la parte economica e istituzionale e Mara Manente per il progetto turistico “Venice Green & Healthy”.

● 20 novembre 2014 - Riunione dei Sindaci presso la  Camera di Commercio di Venezia, nella sede di Mestre. In questa sede sono stati presentati ai rappresentanti dei Comuni che faranno parte della Città Metropolitana i prossimi passaggi della nuova realtà amministrativa. La Camera di Commercio ha condiviso i progetti in corso d’opera, frutto della collaborazione della Camera di Commercio di Venezia con l’Università Ca’ Foscari ed ha inoltre avviato il Progetto "Costruiamo insieme la nostra Città Metropolitana", che vedrà il coinvolgimento di molte istituzioni in diversi tavoli di discussione organizzati in provincia.  Qui di seguito le date degli incontri:

La serie di incontri “Costruiamo insieme la nostra Città Metropolitana” organizzata dalla Camera di Commercio di Venezia, in collaborazione con il Centro Studi Sintesi, ha permesso alle istituzioni di dialogare con molti attori importanti del territorio provinciale per delineare la nuova realtà: gli eventi hanno creato un luogo di confronto su molti temi utili per contribuire alla definizione dello Statuto della Città Metropolitana.

Vediamo insieme cosa è emerso negli incontri che si sono svolti quest'anno:

● 2 dicembre 2014 - Chioggia
Presso la sala convegni della sede dell'A.S.Po, si è tenuto il primo degli incontri, in cui sono stati introdotti gli argomenti che caratterizzeranno poi anche le discussioni successive: semplificazione della burocrazia, definizione migliore della governance della nuova realtà amministrativa, rappresentanza istituzionale delle categorie economiche e servizi più efficenti - anche dal punto di vista tecnologico - alle imprese e ai cittadini, collegamenti e sistema di trasporti più in linea con le esigenze del territorio e valorizzazione turistica di questo a livello nazionale e internazionale sotto il nome di Venezia.

● 9 dicembre 2014 - Camponogara
L’incontro di Camponogara dedicato al Dolese ha portato alla ribalta il tema della semplificazione amministrativa: la città metropolitana può rappresentare l’opportunità per armonizzare le regole e favorire il coordinamento tra tutti i comuni per la gestione dello sviluppo del territorio. In un’ottica di città metropolitana non ha più senso pianificare uno sviluppo basato su un’area industriale per comune, ma bisogna cominciare a recuperare e razionalizzare l’esistente, a partire da Porto Marghera. Un altro tema emerso è quello della mobilità: viene avvertita con forza la necessità di migliorare i collegamenti più che le infrastrutture, anche attraverso un sistema di bigliettazione unica per il trasporto pubblico locale. Infine, uno dei temi che secondo i partecipanti deve essere gestito dalla città metropolitana, per favorirne una gestione più efficace ed efficiente è quello delle politiche turistiche per la valorizzazione del territorio.
 
● 10 dicembre 2014 - Mirano
L’incontro di Mirano ha focalizzato l’attenzione sul tema della semplificazione amministrativa ed istituzionale: il mondo delle imprese chiede alla città metropolitana di non porsi come ulteriore sovrastruttura, quanto piuttosto di avviare un processo di semplificazione burocratica e riduzione delle norme e della loro complessità. Un altro tema affrontato nel corso dell’incontro è stato quello della mobilità, inteso in termini di necessaria riorganizzazione del trasporto pubblico locale in un’ottica appunto “metropolitana”. Si è poi ravvisata la necessità che la città metropolitana si impegni attivamente sul tema del lavoro, cercando di mettere il territorio nelle condizioni di creare nuove opportunità occupazionali.

12 dicembre 2014 - San Donà di Piave
L’incontro di San Donà di Piave ha messo in luce il trade-off tra la possibilità di sfruttare il brand Venezia in tutta la città metropolitana e l’opportunità di valorizzare le diverse identità locali. Il settore che ha richiamato la maggiore attenzione è stato il turismo: la presenza di spiagge molto affollate durante il periodo estivo, come Jesolo e Cavallino, ha determinato numerosi richiami all’esigenza che la città metropolitana si occupi del settore turistico nella direzione dell’aumento della competitività del comparto, anche attraverso la realizzazione di collegamenti veloci (con mezzi pubblici) tra le spiagge e l’entroterra. È poi emersa la necessità di regole chiare ed uniformi al servizio delle attività produttive, in grado di garantire condizioni uguali per le imprese in tutto il territorio della città metropolitana.


15 dicembre 2014 - Portogruaro
Nel corso dell’incontro di Portogruaro è più volte emerso il tema delle specificità locali, particolarmente sentito in un territorio di “confine” e lontano da Venezia come il Portogruarese. Tra le vocazioni dell’area, più volte è stato richiamato il turismo, in virtù soprattutto delle spiagge di Bibione e Caorle.  Forse proprio per la sua naturale perifericità, l’area di Portogruaro ha ravvisato la necessità di condividere lo statuto e di “istituzionalizzare” la rappresentanza delle categorie economiche nello stesso, in una forma sostanziale (e non solo meramente formale) che vada anche oltre la consulta.


● 19 dicembre 2014 - Venezia (Mestre)
L’elemento chiave emerso nel corso dell’incontro di Venezia ha riguardato la necessità di individuare una forma di rappresentanza delle categorie economiche nell’ambito dei processi decisionali e strategici della città metropolitana. In tal senso si è proposto di inserire già all’interno dello statuto la partecipazione qualificata dei soggetti rappresentativi nei tavoli decisionali. Un altro aspetto che l’incontro ha sottolineato riguarda le esigenze di semplificazione amministrativa e di efficientamento dei servizi: l’auspicio è che la città metropolitana contribuisca ad un processo di sburocratizzazione e semplificazione dei processi, anche attraverso l’unificazione dei regolamenti normativi a scala metropolitana. Infine è stata posta l’attenzione sull’opportunità che la città metropolitana si attivi per accedere ai finanziamenti europei.

...nuovi eventi sono in programma per continuare questo percorso di proficua collaborazione tra università, imprese, istituzioni e cittadini.